“CUCINE SELVATICHE” è un atelier romantico e selvatico, per cucinare le più straordinarie torte, sformati e zuppe di terra, fango, sabbia e argilla in una cucina all’aperto attrezzata con ciotole in metallo smaltato, mestoli, fruste, tegami, barattoli assortiti, brocche, imbuti,padelle… Gli ingredienti sono rigorosamente di stagione. Gli impasti di base saranno fatti con terre di bosco, di campo e di zolla (ricche di lombrichi, piccoli insetti, tuberi e radici, metteranno alla prova tutti i piccoli cuochi !) o con sabbie, di fiume e di mare per scoprire che non tutte sono adatte per impastare.

Ad essi, si aggiungeranno in autunno, i muschi,  le erbe selvatiche e i fiori di campo, le foglie e le pigne accompagnati dall’intenso profumo di uva, mosto e melograno oppure, in pieno inverno,  da quello di arance e cannella!

In primavera, non potranno mancare violette, margherite, rose e teneri fili di erba e, d’estate, le conchiglie per zuppe marine di alghe e vetrini verdi.

14657333_10154662008209532_800814257484244156_n

Ogni bambino  ha la sua postazione di lavoro attrezzata e, vicino,  un secchio di acqua sempre pronto per sciacquarsi le mani, inevitabilmente sporche di terra. Infine i tavoli sono imbanditi perchè – si sa – quando si cucina, lo si fa sempre per qualcuno e i nostri ospiti sono davvero speciali!

Li volete conoscere?

….sono dei ghiottissimi e teneri animali selvatici come ricci, pettirossi, tassi, volpi, merli, scoiattoli, passerotti, cinciallegre…all’imbrunire e di notte, oppure alle prime luci dell’alba si avvicineranno alle nostre torte per gustare i nostri selvaticissimi menù stagionali!


Le mani sono le grandi protagoniste di questo atelier di vita pratica all’aperto.

Annunci